Marco Volpi sostenuto da tanti pescatori: arriva anche la petizione online

Marco Volpi sostenuto da tanti pescatori: arriva anche la petizione online

Dopo la notizia della sospensione al Campione di pesca Marco Volpi , che non ha potuto partecipare al Campionato Italiano di pesca con Canna da natante 2016, si moltiplicano i messaggi sulla pagina Facebook Marco Volpi Fanclub. Per grandissima parte sono messaggi di sostegno al pluri-Campione del mondo di pesca in mare, appartenente alla Lenza Emiliana Tubertini.

Messaggi coloriti ed anche piuttosto duri e “tranchant”. Ci sono accuse rivolte la Federazione ed anche “divertenti suggerimenti”, come quello di “andare a pescare per un’altra nazione”.

Un pescatore, il sig. Antonio Scarfone, ha creato una petizione dal titolo “ANNULLATE LA SQUALIFICA A MARCO VOLPI!” (clicca sul link per visitarla) su un sito dedicato alle raccolte di firme online.

Pesca TV (e Pesca Dalla Barca) continueranno a tenervi informati sulla vicenda e raccoglieranno le comunicazioni di Marco Volpi ai suoi sostenitori.

Per chi ancora non conoscesse Marco Volpi segnaliamo questa playlist con i suoi video di pesca.

Marco Volpi petizione per il pescatore
Marco Volpi petizione per il pescatore

Marco Volpi sostenuto da tanti pescatori: arriva anche la petizione online

 

La Redazione di PescaTV.it (sezione pesca mare barca)

PescaDallaBarca TV è il canale di comunicazione italiano dedicato alla pesca in mare da natante, realizzato con l’impegno di una squadra di pescatori di prim’ordine tra i quali rientrano Marco Volpi, Diego Pizzeghello, Franco Nostrini, Matthieu Amato, Luciano Bonomo, Marcello Guadagnino, Riccardo Castellaro, Matteo La Bella, e molti altri ancora. La Redazione della sezione "Pesca a carpfishing" del gruppo Pesca TV è formata da pescatori, articolisti, fotografi, agonisti della pesca sportiva e videomaker appassionati di pesca. Proprio come te, anche noi abbiamo a cuore il rispetto della natura e la pratica del nostro passatempo preferito, la pesca. Oltre rispetto delle leggi scritte, vogliamo diffondere il rispetto di "leggi che non sono scritte", come per esempio il rispetto per i pesci. Siamo però contrari alle ingiustizie che i pescatori ricreativi subiscono e agli attacchi dei quali la pesca sportiva è vittima, primo fra tutti il bracconaggio e le vessazioni alla nostra categoria (vista dalla politica come una fonte per trarre guadagno).