Marco Canu: la guida di pesca in mare italiana… all’estero!

Una delle pochissime guide di pesca in mare italiane che operano all’estero. Signore e signori, un pescatore esperto: Marco Canu

A qualcuno il suo volto non sarà nuovo. In questo post parleremo, anzi, ascolteremo le parole in prima persona di uno dei componenti della squadra che dà una mano a far in modo che Pesca Dalla Barca TV (gruppo Pesca TV) sia una community così seguita. Merito è anche delle fantastiche fotografie che Marco Canu scatta soprattutto al di fuori dal Mar Mediterraneo, dove lavora per circa 10 mesi all’anno. Lasciamo quindi che sia Marco Canu, comandante di importanti charter pesca, a parlarci di sé, e di come la sua passione lo abbia portato a organizzare la propria vita.

La parola all’esperto di pesca dalla barca Marco Canu

Ciao a tutti. È la prima volta che mi capita di parlare di me per un articolo su una rivista italiana e mi fa piacere farlo su una rivista tecnica e specializzata come Pesca dalla Barca. Io nasco a Genova nel 1976 e da una famiglia che il mare lo ha nel sangue…

Nonno pescatore

La prima lenza da pesca mi viene messa in mano da mio nonno a cinque anni, e da lì credo di non aver mai smesso. Per varie vicende familiari, dai 9 ai 12 anni ho passavo le mie estati in USA ,dove cominciai ad avvicinarmi alla pesca dalla barca. Quello che mi caratterizza, come sanno gli amici, cioè “l’embolo del rostrato” mi scoppiò a Cabo San Lucas nel ’94. Qui però successe quello che magari uno non si aspetterebbe, finiti quegli anni, infatti, abbandonai completamente la pesca in mare e mi dedicai prevalentemente alla pesca al colpo, in acqua dolce. Insomma, passai dai vela, dai tonni e dalle lampughe ai carassi, alle carpe e alle piccole alborelle. E non ero neppure tanto male in quella pesca, che mi divertiva anche se non impegnava i muscoli allo stesso modo.

Una “nuova stagione” per la mia passione per la pesca

Appena maggiorenne, e con qualche soldino in tasca, ripresi a fare qualche vacanza di pesca. Piano piano mi riavvicinai al mare. A vent’anni il “fattore C” entrò in gioco, dato che trovai un lavoro che mi diede l’ opportunità di viaggiare. Proprio grazie a questo lavoro ho avuto la fortuna di buttare un’esca in posti dove non avrei mai potuto permettermelo, e con equipaggi di altissimo livello. Nel 2005 la decisione di prendere la patente da skipper e vedere se riuscivo a far diventare la mia passione una “professione”. Così partii per l’Est Africa, dove ho passato cinque anni tra Tanzania e Kenya facendo lo skipper per diversi charter di pesca. Inutile aggiungere che furono esperienze uniche. Per via della situazione politico/religiosa della zona però decisi di tornare in Italia.

Pesca e amore per la Sardegna

Tornato a casa un mio amico m’invitò a pescare in Sardegna. L’avevo frequentata tanto per la mia seconda passione il surf da onda ma mai per la pesca. Ora la possibilità di andarci stabilmente a pesca mi emozionava non poco. Beh, per farla breve, ci sono stato fisso due anni di fila, pescando sulle migliori barche della costa nord-orientale dell’Isola. In Sardegna scoprii che anche in Italia si ci poteva divertire, il nostro caro vecchio inquinato “laghetto salato” non ha niente da invidiare a nessun oceano. La voglia di crescere professionalmente era, ed è ancora, tanta, così continuai a mandare curriculum in giro… fino a quando…

Gli anni come Fishing Captain a Capo Verde

Era il Natale del 2011, lo ricordo bene, quando sono stato richiesto per la stagione a Mindelo (Capo Verde) il miglior posto al mondo per il blue marlin. A questo giro passavo da tonni, dentici e ricciole a blue marlin, yellow finn e wahoo! Dopo la stagione a Capo Verde ero sempre più deciso a voler continuare su questa strada e così, con qualche sacrificio, e sempre un po’ di quel “fattore C” che non deve mai mancare, sono riuscito ad aggiungere nelle mie mete le Azzorre e Ascension Island. A questo punto spero di poter essere d’aiuto anche a Pesca dalla barca e che continuerete a seguirmi. Ciao a tutti.

Marco Canu: la guida di pesca in mare italiana… all’estero!

La Redazione di PescaTV.it (sezione pesca mare barca)

PescaDallaBarca TV è il canale di comunicazione italiano dedicato alla pesca in mare da natante, realizzato con l’impegno di una squadra di pescatori di prim’ordine tra i quali rientrano Marco Volpi, Diego Pizzeghello, Franco Nostrini, Matthieu Amato, Luciano Bonomo, Marcello Guadagnino, Riccardo Castellaro, Matteo La Bella, e molti altri ancora. La Redazione della sezione "Pesca a carpfishing" del gruppo Pesca TV è formata da pescatori, articolisti, fotografi, agonisti della pesca sportiva e videomaker appassionati di pesca. Proprio come te, anche noi abbiamo a cuore il rispetto della natura e la pratica del nostro passatempo preferito, la pesca. Oltre rispetto delle leggi scritte, vogliamo diffondere il rispetto di "leggi che non sono scritte", come per esempio il rispetto per i pesci. Siamo però contrari alle ingiustizie che i pescatori ricreativi subiscono e agli attacchi dei quali la pesca sportiva è vittima, primo fra tutti il bracconaggio e le vessazioni alla nostra categoria (vista dalla politica come una fonte per trarre guadagno).