Cernia di fondale: il Polyprion americanus sogno di ogni pescatore in mare

Cernia di fondale (Polyprion americanus): Famiglia Poliprionidi, ordine Perciformi

La cernia di fondale (Polyprion americanus) è una preda molto ambita da chi pratica il bolentino profondo. È diffusa principalmente nell’Oceano Atlantico ma si trova anche nel Pacifico e nell’Indiano, seppur con distribuzione discontinua. Pur non essendo una “vera cernia”, ne condivide molti aspetti biologici. Vive nei pressi del fondale tra 60 e 500 metri di profondità, con massimi registrati fino a 1000 metri. I giovani esemplari, tuttavia, possono essere rinvenuti all’ombra di oggetti galleggianti alla deriva, intenti a cacciare piccoli pesci pelagici come i sugarelli. Gli adulti si nutrono principalmente di cefalopodi e crostacei e possono raggiungere i 60 kg di peso. La misura minima di legge è di 45 centimetri.

Polyprion americanus_cernia di fondale_cernia di fondale,Polyprion americanus_pesca in mare_bolentino_Famiglia Poliprionidi_ordine Perciformi
UN ESEMPLARE GIGANTESCO DI CERNIA DI FONDALE.
Polyprion americanus_CERNIA DI FONDALE
UN DETTAGLIO DELLA TESTA DI QUESTO PERCIFORME.

Cernia di fondale: il Polyprion americanus sogno di ogni pescatore in mare

Roberto Merciai

Nato a Firenze nel 1982, coltiva la passione per la natura e la pesca da quando aveva tre anni. Figlio e nipote d'arte, ha praticato diverse tecniche di pesca, dedicandosi principalmente allo spinning in acqua dolce fino al 2010, quando la carriera universitaria di Naturalista Ittiologo lo porta a trasferirsi a Girona, in Spagna. Qui inizia a dedicarsi allo spinning marino dalla costa, tralasciando momentaneamente le acque dolci, nelle quali è invece impegnato sul fronte professionale, svolgendo un dottorato di ricerca in ecologia fluviale. Dal 2006 al 2012 ha collaborato con lo storico mensile 'Pescare - la rivista dei pescatori', mentre dal 2013 scrive articoli di pesca e biologia sulle testate 'Pesca Spinning', 'Surfcasting' e 'Pesca dalla Barca', edite da ERREDI grafiche.